Eluana, stop della Lombardia: “Non sospendere l’assistenza”

La risposta della regione dopo la richiesta del padre della ragazza, “Le strutture sanitare devono garantire nutrizione e idratazione”, Beppe Englaro: “E’ solo un altro ostacolo legale. Andremo avanti”

MILANO – “Il personale sanitario non può sospendere l’idratazione e l’alimentazione artificiale del paziente”. Sono le parole del direttore generale della Sanità della regione Lombardia Carlo Lucchina, che si è espresso sulla vicenda di Eluana Englaro, la ragazza in coma irreversibile dal 1992. Ma Beppe Englaro, padre di Eluana non ci sta: “C’è un decreto e deve essere eseguito, seguiremo tutte le vie legali perchè ciò avvenga”. repubblica.it

Povera Eluana… continuare a far soffrire lei e la sua gia’ provata famiglia, solo per compiacere i cattolici piu’ bigotti… se veramente credessero in Dio, la lascerebbero andare in cielo, raggiungere il Signore, e diventare finalmente un’angelo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.