Archivi tag: Zapatero

Zapatero: “Non costruiremo nuove centrali nucleari”

In questi giorni, arrivano quattro incidenti quasi contemporanei in quattro centrali diverse. Anche questa volta, si è assistito al solito pellegrinaggio di esponenti istituzionali, come oramai avviene in tutto il mondo, pronti a fare a gara per minimizzare l’accaduto e non generare allarmi. Ancora oggi, nel mondo, e la Spagna non fa eccezione, molti incidenti non vengono resi noti. Quando qualcuno se ne accorge, vengono comunque omessi dati importanti. In pratica, dopo la psicosi collettiva generata dall’incidente del 1986 a Chernobyl, chi gestisce le centrali si è mediaticamente blindato ed ogni volta che c’è una fuga radioattiva o una perdita di materiale, si stende immediatamente un velo di silenzio.

L’impegno dei socialisti spagnoli è quello di eliminare progressivamente il nucleare, vista anche l’impopolarità di cui gode in Spagna, e sostituirlo con fonti energetiche rinnovabili quale l’eolico e il fotovoltaico. Le licenze delle centrali nucleari attualmente attive in Spagna scadranno tra il 2009 e il 2011, prima della fine del mandato dell’attuale legislatura socialista che sarà nel 2012. Se i piani dell’attuale governo verranno rispettati, e sempre se non si presenta una crisi energetica di notevoli dimensioni nei prossimi anni, tale da obbligare la Spagna a rinnovare le licenze, probabilmente il Paese abbandonerà il nucleare entro la fine del mandato di Zapatero.

I paesi leader a livello internazionale stanno scommettendo sulle energie rinnovabili e non su quella nucleare. Se facessimo sforzi per il nucleare toglieremmo risorse all’energia del futuro, eolica, solare o di altro tipo”, così ha dichiarato Zapatero il 30 giugno scorso, in visita in Danimarca proprio per osservare da vicino la politica energetica danese. Secondo il premier spagnolo i paesi che sono “in testa sulle energie rinnovabili”, tra un paio di anni “avranno non solo contribuito a frenare il cambio climatico, ma disporranno di un valore aggiunto dal punto di vista politico, economico e sociale”. La Spagna ha investito molto sulle energie pulite negli ultimi anni, arrivando ad essere il terzo produttore mondiale di energia eolica, e ha in progetto di aprire 30 nuove centrali, mentre sta seguendo una politica di smantellamento degli impianti nucleari.
http://news.kataweb.it/item/478356/spagna-nucleare-un-incidente-dopo-l-altro

Ed invece noi italiani, che siamo più furbi, vogliamo fare nuove centrali nucleari (che in ogni caso non saranno pronte prima del 2020 e sicuramente, per quella data, potranno usufruire del miglioramenti della tecnologia eolica e fotovoltaica). Olè!