Archivi tag: Terrorismo

Chivassesi con i Parigini, almeno alcuni

parigi 2015 a chivasso

Mi piace questa foto, alcune persone in momenti che non riescono a capire fanno gesti irrazionali ma di una profonda umanità ed empatia, quella che manca alle persone che su facebook, hanno commentato in malo modo.

Il post originario e’ all’indirizzo https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1158000217561515&set=gm.10153853823041614&type=3

Antonio: Qualcuno mi spiega a cosa serve sporcare così una statua….

Andrea Clemente Pancotti. Indovina?

Antonio: A niente tanto i francesi manco lo sanno e poi qualcuno dovrà pulire a spese del contribuente.

e poi via con:

Martina: Si , ma veramente sporcheranno tutto!i lumini potevano metterli vicino al monumento dei caduti! Mi sembrava più indicato !

Marco: e solo ipocrisia , mi spiace per le vittime ,ma e’ solo un modo per i finti altruisti……….

Meno male che poi qualcuno ha risposto chiaramente con un

MariaGrazia: Non rimpiango di aver lasciato Chivasso e soprattutto certi Chivassesi..c’è modo e modo per esprimere le proprie opinioni..

Che possa essere utile o non utile il gesto di commemorare delle vittime di un orribile attentato terrorista… no, non ha senso neanche quello che scrivo!. Ha senza ombra di dubbio senso ed e’ utile commemorare le vittime, è come portare un fiore alla loro tomba, esprimere solidarietà alle famiglie, anche se quelle povere famiglie non possono vederci. Ma scherziamo?

E ci preoccupiamo che la gente “sporca” un monumento? Secondo me non lo sporca, anzi, lo rende vivo, un momento di aggregazione, un simbolo, rende immortale l’opera e l’artista. Non e’ questo lo scopo dell’arte? Senza contare che il soggetto e’/sembra un angelo, quale mezzo migliore per portare le nostre suppliche in cielo?

E poi, potrà non servire niente come gesto, ma non tutti possono andare direttamente a Parigi, o andare a combattere l’ ISIS. L’Italia stà diventando sempre più un brutto posto dove vivere.

Nino Ventura, l’artista che ha fatto la statua in questione, ha poi risposto: “Ieri mi hanno chiesto: ma non ti disturba che il tuo angelo venga sporcato di cera… io ho risposto: questo angelo non è mio è dei chivassesi e la cera non lo sporca. Quello che lo sporca è la viltà di alcuni uomini.”