Archivi tag: Christopher Nolan

PERCHÈ AMO TENET

Alla fine ho ceduto ed ho guardato TENET, non volevo vederlo a causa delle brutte recensioni lette in giro, ma sono capitato in una serie di video su youtube che volevano spiegare il film… ho resistito, non ho visto i video spoileranti, e ho guardato TENET.

Cavolo, e mi è piaciuto di brutto. E le musiche fantastiche!

Dopo ho riletto le critiche e guardato i video che pretendevano di spiegare il film e penso che un buon 75% non abbia capito una fava del film. Non che io pensi di essere superiore a quel 75%, ma penso che sia una cosa tipo Keyser Söze, il vero colpo di genio di Christopher Nolan è fare un film che sembri brutto e complicato, ma in realtà è bellissimo e semplice da seguire.

Il MacGuffin è un’arma chiamata algoritmo, che di per se non è interessante, il vero centro del film, il perno della tenaglia, è il tornello. Precisazione, questo articolo avrà solo senso a chi ha visto il film.

Cosa fa il tornello? Inverte la linea temporale di oggetti e persone che vi entrano, attenzione, la inverte solo per chi non è stato invertito, non per chi è stato invertito. Chi è stato invertito, continua nella sua linea personale, continua ad invecchiare, a muoversi normalmente, solo che chi non è invertito lo vede andare al contrario. Il mondo continua ad andare avanti, ma l’invertito invece no.

Quindi cosa succede? Succede che il film segue solo la timeline, la linea del tempo solo del personaggio principale, chiamato il Protagonista, e solamente a quello si deve prestare attenzione.

Sotto una rappresentazione della linea del tempo del Protagonista, sicuramente non completa ma che rende l’idea.

Dato che il tornello, inverte la linea temporale, e viene usato più volte, va da sè che ci sono momenti del film in cui il Protagonista è presente nella linea temporale normale ben 5 volte, creando gli intrecci che tutti dicono che sono difficili da capire.

Per esempio nei dintorni di Oslo, il Protagonista è presente, sulla linea temporale normale 5 volte, tre in direzione normale, e due invertite (vedi schema sotto). Il film non ci fa vedere tutta l’ultima linea normale del protagonista, ma solo che esce vittorioso dal conflitto a Stalsk-12, e che poi alla fine del film salva la vita a Kat. Non ci dice cosa abbia fatto nel mentre, sicuramente lavorato alla creazione dell’organizzazione TENET e nel preparare l’operazione per poi salvare il mondo.

Ci sono dei “vuoti”? Certamente, ma raccontare tutta l’azione del Protagonista avrebbe voluto raccontare più di tre volte quello che succede tra Kiev/Stalsk12 e Tallin.

Ed anche raccontare tutte le timeline degli altri personaggi avrebbe reso tutto più lungo e complesso; Raccontare la storia dal punto di vista di Neil e quella di Ives? Magari faranno un TENET secondo e terzo episodio, in cui i punti iniziali e finale sono gli stessi, Tallin e Kiev/Stalsk12, ma la storia si svolge in modo completamente diverso con timeline completamente diverse.

Perchè quando si entra nel tornello si deve vedere se stesso che esce dall’altra parte? Per essere sicuri che si stia entrando dalla parte giusta… Se quando si è invertiti (blu) si entra dalla parte rossa sarebbe come non come annullare l’inversione, ma invertire l’inversione, è questo è male come incrociare i flussi.