Referendum, quorum mancato. Fallita la spallata alla giunta Soru

L’appello di Silvio Berlusconi non è stato sufficiente. Il centrodestra sardo manca la spallata al governatore Renato Soru e alla sua giunta. Nell’isola vince l’astensione nella battaglia sull’abrogazione della legge salvacoste e di Abbanoa (le norme sulla gestione delle risorse idriche e sulla tariffa unica dell´acqua). I votanti sono stati trecentomila (20,4 per cento), ne occorrevano duecentomila in più. Il Pd afferma che questi risultati «premiano l’azione della giunta» L’Idv: «Sconfitto anche Berlusconi» [LANUOVASARDEGNA]

Anche qui, cerchiamo di farla semplice semplice, senza fare troppa dietrologia.
Le forze politiche del centro-destra, hanno cercato di far abolire alcune leggi che tutelano le coste sarde (per intenderci, la destra ha espresso il desiderio di costruire sulle coste della Sardegna, fregandosene dei vincoli ambientali e paesaggistici), e di permettere a chi gestisce gli acquedotti di fare il prezzo che vuole per l’approvvigionamento idrico delle case dei Sardi (e di certo, essendo oramai tutto privatizzato, il prezzo, se fosse stata abolita questa legge, sarebbe salito).
L’acqua non e’ una merce ma un bene primario e vitale! Non può essere monetizzato e basta!

Non sono un fan di Soru, ma sicuramente il centro-destra avrebbe fatto meglio spendere le proprie energie in direzioni più sensate.

1 thought on “Referendum, quorum mancato. Fallita la spallata alla giunta Soru

  1. Anonimo

    “L’acqua non è una merce”
    Vallo a dire al Sindaco della Maddalena (visto che si parla della Sardegna) che vende l’acqua che arriva per i SUOI cittadini non ricordo se agli americani o a chi per loro… fatto sta che anche questa estate noi amanti della vela (che ci raduniamo a Caprera ogni anno al CVC, un isola solo per noi) senza acqua per due giorni. Ma magari Berlusconi facesse qualcosa per la Sardegna! Magari al posto di un’altra villa stratosferica o di un vulcano (perché se lo è fatto costruire…Anche se molto piccolo. E una volta che l’ha messo in funzione tutti pensavano che ci fosse un incendio) o un anfiteatro potrebbe venirci fuori un’altra base per noi velisti… O ancora meglio… Perché non ci fa saltare in aria il ponte che unisce Caprera con la Maddalena? Almeno così rimaniamo isolati come una volta (bei tempi quelli…) senza acqua, luce e gas!

    Francesco

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.