Riccardo Schicchi è in coma Il re del porno soffre di diabete.

Da tempo la malattia ha reso il regista quasi completamente cieco. Ricoverato al Fatebenefratelli è assistito costantemente dalla ex moglie, l'ex pornostar Eva Henger

ROMA – Riccardo Schicchi è in coma. L'uomo che ha "inventato" il porno in Italia e le sue star Ilona Staller e Moana Pozzi, soffre di diabete mellito. La malattia, da tempo, lo ha reso quasi completamente cieco e da alcuni giorni ha perso conoscenza ed è ricoverato nel reparto di terapia intensiva all'ospedale San Pietro Fatebenefratelli di Roma. 

Il produttore, regista e sceneggiatore è stato il talent scout di pornostar del calibro di Ilona Staller, soprannominata proprio da lui "Cicciolina", con la quale ha dato vita a un sodalizio  dal quale sono nate una serie di programmi e pellicole di successo come "Telefono Rosso" (il primo vero film hardcore italiano in pellicola). 

FOTO Eva Henger davanti all'ospedale 1

Lo scopritore tra le altre anche di Moana Pozzi, la sua "creatura" più venerata, è assistito constantemente dalle cure dell'ex moglie Eva Henger, che iniziò la carriera nel mondo a luci rosse proprio grazie a lui. I due non hanno mai divorziato e hanno continuato ad avere rapporti professionali anche dopo la fine del matrimonio.

Hanno due figli, Riccardino, 17 anni e Mercedes, 21 anni, che vive in Inghilterra. L'ex pornostar è apparsa molto provata, nonostante dal 2005 sia legata sentimentalmente al produttore cinematografico Massimo Caroletti, dal quale nel 2009 ha avuto una figlia, Jennifer. Nell'ultimo periodo è stata proprio la Henger a sostenere Schicchi anche sul lavoro.

Circolo Amici della Magia – Torino

Da qualche mese ormai frequento con grande piacere il CADM, ma e' decisamente tanto lontano, ci si mette circa 45 minuti ad arrivare.
Per questo mi domandavo, c'e' qualcuno nei dintorni (che potrebbero essere Chivasso, Vercelli, Caluso, Crescentino, Saluggia, Santhià, etc…) che abbia interesse nella magia, illusionismo, prestigiazione, cartomagia ed affini, per fare insieme lo spostamento verso Torino, o che voglia fare un circolo magico o club o gruppo, ma anche solo ritrovarsi ogni tanto per scambiarsi esperienze, consigli e trucchi?

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Fortemente consigliato da un caro amico.

Una famiglia di uomini scimmia vive nel pleistocene Sotto la guida di Edward il loro livello di vita migliora in modo impressionante: Edward incoraggia gli altri a scendere dagli alberi, scopre come procurarsi il fuoco, insiste perché tutti abbiano una corretta posizione eretta, inventa nuove armi e trappole per la caccia, scopre come cuocere i cibi. Inoltre, obbliga i figli a sposare donne che appartengono ad un altro clan. Edward è convinto che le sue scoperte vadano condivise con gli altri gruppi di uomini-scimmia, e infatti insegna ai suoi vicini molte delle cose che ha imparato. Ernest però, spinto dalla moglie Griselda, considera pericoloso questo comportamento. Quando Edward arriva ad inventare l’arco e dice di voler diffondere questa nuova e straordinaria arma a tutti i gruppi di uomini scimmia, Ernest e Oswald decidono di eliminare il padre e lo uccidono, fingendo un incidente con l’arco.

Registrare un video dalla webcam…

Con google si trovano mille modi per registrare un video dalla webcam (cercare anche "record video from webcam") e la maggior parte sono metodi che utilizzano software shareware o a pagamento.
Ma, come al solito, i metodi più efficaci sono i più semplici e gratuiti, due su tutti, usare il programma Windows Live Movie Maker, gratuito e di Microsoft (se siete su windows, ovvio!), oppure usare VLC (per tutti gli altri sistemi operativi!) e dal menù "media" usare il comando "Apri periferica di acquisizione…".
Tutto a costo zero!

-ap-
_______________________________________________________________
IsanaRugby.com – Tel. 392.28.66.949 – ChivassoRugby.com
Mad4Rugby.it : Usa il codice sconto 2012M4R1421 avrai subito uno sconto del 5%!

12 mazzi di carte bicycle poker standard a 30€!

STECCA 12 BICYCLE – MAZZO NORMALE – FORMATO POKER

40.00EUR  30.00EUR
 25% di sconto

STECCA 12 BICYCLE – MAZZO NORMALE – FORMATO POKER

Stecca di 12 Mazzi Bycicle Standard, formato Poker.

Potete scegliere se avere tutti i mazzi con dorso rosso, o dorso blu, o 6 rossi e 6 blu.
Non sono le SECOND ma sono proprio quelle classiche di prima scelta!!!


P.S.: Non sono affiliato in alcuno modo con Amerio!

_______________________________________________________________


Mad4Rugby.it : Usa il codice sconto 2012M4R1421 avrai subito uno sconto del 5%!

Cartomagia, dove iniziare?

Volete imparare la magia con le carte? Intendo la Magia vera, illusionismo, prestigiazione, prestigitazione, prestigiribizzazione, mentalismo, close -up? Il primo libro, fondamentale, per inizare il percorso verso la cartomagia (non cartomanzia!) e’ intraprendere la strada maestra per la magia con le carte!

Chrome, Super Mario ed il porno.

Da qualche giorno ho iniziato ad avere banner pubblicitari porno su google e su facebook. Navigando un po’ ho scoperto che un’estensione di chrome, regolarmente scaricata su google play, faceva in modo di poter visualizzare pubblicità esplicitamente pornografica sui siti sopra menzionati.
Appena rimossa l’estensione Super Mario Bros i banner sono spariti, come e’ sparita l’estensione da google play, giustamente rimossa.

Curiosità ovali: Cipro e quella nazionale invincibile con rimborso spese

Nel Mediterraneo c'è una squadra che non perde da 13 incontri e che vuole continuare a vincere.

cipro02.jpgVincono ormai da tredici incontri consecutivi e ora sono pronti per un derby molto speciale. Ma non conquistano le prime pagine e, soprattutto, per disputare i test match devonoanticipare le spese del viaggio. Sono i ragazzi della nazionale di rugby di Cipro.

La loro storia la racconta Christo Kasabi, pilone di Cipro, sulle pagine di Planetrugby.com. Cipro, infatti, partecipa al girone 2D della European Nations Cup e ha, a oggi, un percorso netto di sei successi su sei incontri del torneo. Cui si aggiungono altre sette vittorie e cui vogliono sommare altre due tacche negli ultimi due turni del torneo. E la prossima sfida è contro l'odiata cugina Grecia "Sono stati due anni speciali e vogliamo finire il lavoro iniziato, chiudendo con otto vittorie su otto. Per la nostra piccola isola sarebbe un successo incredibile"

Il primo posto, comunque, non è in dubbio e questo significa che Cipro potrà sfidare la Norvegia, ultima classificata nel gruppo 2C per venir promossa. E continuare a mantenere l'imbattibilità avvicinando il record di 18 successi consecutivi detenuto dalla Lituania. Ma come si arriva fin qui? "Ci dobbiamo prenotare e pagare i voli da soli per le trasferte, per i quali veniamo poi rimborsati, tolti i 50 euro di contributo che diamo alla Federazione. E ci siamo anche pagati la divisa da indossare fuori dal campo, così che quando siamo assieme sembriamo una vera squadra e non un gruppo di disadattati".

Sperando che i successi portino visibilità e sponsor. Per ora loro possono solo continuare a vincere e a farsi seguire da fan e curiosi su Twitter, sulla pagina ufficiale della Federazione cipriota.

A: molti, soprattutto in Piemonte, dovrebbero imparare da questi che sono veri giocatori di rugby. Come diceva qualcuno, "mancano Umiltà e Rispetto, ed abbondano Presunzione e Menefreghismo".

Carte da gioco Bicycle Standard!

Su amazon si possono comprare 12 mazzi di carte bicycle standard, carte da gioco americane moltu usate in cartomagia e nel gioco del poker, a poco meno di 29 Euro, senza spese di spedizione. Il singolo mazzo verrebbe a costare 2,42€ , meno di un mazzo economico Bicycle Seconds!

Mad4Rugby.it : Usa il codice sconto 2012M4R1421 avrai subito uno sconto del 5%!

Usa, ruba la benzina dall’auto della polizia: arrestato.

 

Usa, ruba la benzina dall'auto della polizia: arrestato

Voleva beffare la polizia, rubando la benzina da una delle loro automobili e postando la foto su Facebook ma è stata la polizia a prendersi gioco di lui risalendo alla sua identità e arrestandolo. E' successo nel Kentucky, dove un giovane di 20 anni, è stato immortalato dalla fidanzata mentre prelevava della benzina dall'auto della polizia di Jenkins. La foto è stata pubblicata sulla pagina Facebook del ragazzo ed è servita alla polizia come documento per procedere all'arresto del ragazzo  

Governo Monti irrispettoso delle persone.

Cgil, Cisl e Uil in piazza a Roma "Risolvere il problema esodati"

I sindacati chiedono al governo risposte per "migliaia di persone senza stipendio e senza pensione". La protesta dopo le stime del ministro Fornero secondo cui sono 65mila i lavoratori interessati. Cifre sballate secondo Camusso. "Si scherza col fuoco"

Cgil, Cisl e Uil in piazza a Roma "Risolvere il problema esodati"Susanna Camusso, segretario generale della Cgil

ROMA – I sindacati scendono in piazza a Roma per chiedere al governo risposte sugli esodati. La manifestazione unitaria di Cgil, Cisl e Uil prende il via da Piazza della Repubblica, da dove è partito il corteo alle 10. Una protesta proprio il giorno dopo che l'esecutivo ha stabilito in 65mila 1il numero dei lavoratori coinvolti. Cifra che non convince i sindacati, secondo cui il numero è molto più alto: decine di migliaia di persone in più. I leader di Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti parleranno al termine del corteo, in piazza Santissimi Apostoli.

Cgil: "Da governo gioco pericoloso". Secondo la Cgil si tratta di dati "sballati", relativi solo a una tipologia di una platea più ampia e sottolinea che "il governo scherza con il fuoco". "Il dubbio – prosegue il sindacato di Corso Italia – è che con queste cifre si voglia nascondere la vera entità del fenomeno e non si voglia risolvere il problema" e non "ammettere di aver fatto una riforma delle pensioni sbagliata e superficiale". Obiettivo della manifestazione è premere sul governo per "risolvere la drammatica situazione delle migliaia di persone senza più stipendio e senza pensione, e per chiedere una soluzione allo scandalo delle ricongiunzioni onerose". 

Cisl: "Comportamento dell'esecutivo non è responsabile". "Ci è molto dispiaciuto il comportamento di ieri: non è responsabile, né rispettoso. Speriamo che le cose si risolvano, ma così non va", ha detto il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, in merito alle cifre fornite dal ministero del Lavoro, arrivando alla alla manifestazione nazionale 'Basta promesse', indetta dai sindacati a Roma. "Il governo – ha aggiunto – deve metterci i soldi".

Uil: "Numeri buoni per il lotto". 
Anche la Uil ritiene che il numero degli esodati sia molto superiore ai 65.000 citati dal governo. "Non bisogna fare il gioco dei numeretti – ha detto il segretario generale Luigi Angeletti parlando a margine della manifestazione dei sindacati in corso a Roma – sono buoni per giocare al lotto. La reazione più spontanea al numero che ci ha dato il governo è che ci vogliono prendere in giro. Noi chiediamo che il governo mantenga i patti. Chi entro il 2011 ha fatto accordi per andare in pensione con le vecchie regole ci deve poter andare".


A: Vero che il Governo Monti sta prendendo decisioni che i passati governi dovevano prendere ma non ne avevano il coraggio, ma oltre a salvare l'Italia il nostro professorone potrebbe anche pensare a salvare gli Italiani! Vergogna!

Stock 84 chiude la fabbrica di Trieste, la produzione in Repubblica Ceca

Stock 84 chiude la fabbrica di Trieste, la produzione in Repubblica Ceca

MILANO – Stock Spirits Group lascia l'Italia. Con un laconico comunicato di poche righe il gruppo, controllato dal fondo americano Oaktree specializzato in ristrutturazioni, annuncia la chiusura della storica fabbrica di Trieste aperta nel 1884 e il trasferimento da giugno della produzione nello stabilimento in Repubblica Ceca. La decisione, che lascerà senza lavoro decine di dipendenti, è stata giustificata "da un contesto commerciale che risente della contrazione dei consumi e dalla necessità di restare competitivi, consolidando la produzione per ridurre i costi e aumentare l'efficienza"


Oltre il danno, la beffa perché azienda prima ha ringraziato i dipendenti per il miglioramento della produttività spiegando però che "lo stabilimento di Trieste rimane non sostenibile a livello economico rispetto agli altri siti produttivi". Tradotto: il costo del lavoro in Italia è troppo alto, andare in Repubblica Ceca è molto più conveniente. 

A: Gli americani dimostrano che da questa crisi non hanno capito nulla… se sposti il lavoro in paesi più favorevoli, fai perdere il lavoro ai lavoratori di paesi meno favorevoli, che non avranno più soldi per comprare i tuoi prodotti che manterranno lo stesso prezzo.

Esempio (spannometrico): Un operaio italiano prende 1000€, la produzione di una bottiglia costa 5€, una bottiglia in negozio costa 10€, il padrone guadagna 5€. Spostamento della produzione in repubblica ceca. Un operaio ceco prende 500€, la produzione di una bottiglia costa 2,5€, la bottiglia in negozio verrà sempre venduta a 10€, il padrone guadagna 7,5€… pero' nessuno operaio, quello italiano che ha perso il lavoro e quello ceco che guadagna una miseria, si possono permettere di acquistare una bottiglia. 
L'unico a vincere e' il padrone/multinazionale/imprenditore… ma per poco, perche' poi anche al lavoratore ceco aumenteranno lo stipendio e la produzione si dovra' spostare oltre, lasciando una scia di povertà che corre verso altra povertà…

tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello

tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello tunz tunz tunz tunz nel cervello nel cervello …

La morte del 3D…

Incassi magri per i film 3D funzionano solo i cartoon

Anche "Titanic" non ha doppiato il successo del 1997. E così si torna a dibattere sulle sorti delle tre dimensioni sul grande schermo. Il Washington Post parla già di "morte". E da noi i primi tentativi sono stati un flopdi ARIANNA FINOS

Incassi magri per i film 3D funzionano solo i cartoonUna scena di Titanic 

PERFINO il Titanic 3D naviga a vista e riapre il dibattito sulle sorti (mondiali) del cinema tridimensionale. Il re del mondo stereoscopico James Cameron, aggiungendo la terza dimensione all'originale del 1997, ha incassato 25 milioni di dollari solo in Usa: Titanic 3D ha ampiamente superato il costo della meticolosa conversione, 18 milioni, ma è sotto il record del Re Leone, 30 milioni. 

In più, l'operazione sul film vincitore di 13 Oscar, ha riacceso polemiche e attacchi da parte di una folta schiera di critici e intellettuali americani. Guida la crociata il Washington Post, che ha pubblicato un lungo articolo sulla "Morte del 3D".

"Ci diverte ancora?", si chiede Ann Hornaday sciorinando una lista di controindicazioni e perplessità. In Italia Titanic 3D è primo nel fine settimana di Pasqua: 2 milioni e 355 mila euro di introiti. Tra i primi dieci incassi della stagione 2011-2012, ci sono quattro film in 3D, ma sono tutti cartoni animati per bambini: Il Re LeoneIl gatto con gli stivaliI puffi Kung fu Panda 2.

Inoltre i primi esperimenti del 3D made in Italy non sono stati felici: Boxoffice 3D – Il film dei film di Ezio Greggio si è fermato a 2 milioni e 777 mila euro, Com'è bello far l'amore di Fausto Brizzi, ne ha incassati 6 milioni e 878 mila euro, meno della media delle commedie del regista di Notte prima degli esami

Il primo in classifica della stagione, il bidimensionale Benvenuti al nord, ha superato i 27 milioni e 139 mila euro. 
Nel nostro paese non è andato bene il 3D d'autore: Pina 3D di Wim Wenders è in fondo alla lista dei primi cento, con un milione e 259 mila euro, Hugo Cabret, il kolossal gioiello di Martin Scorsese, si è fermato a 7 milioni e 403 mila euro. Lo ha ampiamente superato Star Wars – Episodio I – La minaccia fantasma, che pure si tratta, tecnicamente, di una delle peggiori conversione in 3D e in Usa è stato un mezzo flop: 43 milioni di dollari totali. 

Nel nostro paese, con l'eccezione di Avatar, la tridimensione resta effetto speciale relegato al popcorn movie. Se ne è convinto perfino Bernardo Bertolucci, che dopo aver accarezzato l'idea di girare Io e te in 3D alla fine ha preferito tornare alla tecnica classica. 

"Ci avevano fatto credere che il 3D sarebbe stato un passaggio epocale come quello dal bianco e nero al colore, o dal muto al sonoro. Non è così", ha sancito il decano dei critici americani Roger Ebert, che già due anni fa spiegava sul Newsweek "perché odio il 3D". 

Oggi, stronca ferocemente il nuovo Titanic: l'originale bidimensionale era più bello, gli occhialini sono una sorta di un muro che spezza la fruizione diretta e l'emozione dello spettatore. In più fanno venire la nausea e il mal di testa a molti. E c'è il problema della brillantezza: perfino l'espressione tridimensionale massima, il film Avatar, migliora da questo punto di vista in 2D. E la versione Kung fu Panda 2 in 2D è piaciuta molto di più del gemello stereoscopico. 

Alle argomentazioni dei detrattori si aggiunge il sospetto di pure operazioni per spremere altri soldi da campioni d'incasso. Dopo Re LeoneLa bella e la bestiaStar WarsTitanic, è in arrivo una serie di nuove conversioni: "Le facciamo per mostrare sul grande schermo, a una generazione di bimbi/spettatori, capolavori che hanno visto solo in tv" si difendano produttori e registi, Cameron in testa. 

Tra gli altri inconvenienti, per il pubblico, c'è anche un prezzo maggiorato, e il fenomeno del 3D mordi e fuggi: Scontro tra titani, come altri, fu convertito dopo essere stato girato in 2D e i risultati furono scarsi. Dimenticabile anche la tridimesione dell'ultimo all'ultimo Harry Potter e i doni della morte. I film in 3D per ora si muovono, con l'eccezione di Avatar, su rette parallele: puro spettacolo o tecnica d'autore, qualità o incasso. Tenteranno di dimostrare il contrario il nuovo Spider-man e Il Grande Gatsby di Baz Lurhmann. Sulla carta, in comune, sembrano avere solo il 3D. 

  
___________________________________________
Mad4Rugby.it : Usa il codice sconto 2012M4R1421 avrai subito uno sconto del 5%!

Va bene così, andiamo avanti!!!

Industrial, Marchionne conferma i target "Non produrremo più autobus in Italia"

MILANO – Sergio Marchionne, l'amministratore delegato della Fiat ha recitato il de profundis per lo stabilimento Irisbus di Avellino. "Non torneremo a produrre autobus. Non utilizzeremo più quello stabilimento, lavoriamo con il governo per trovare un altro utilizzo che non sia nostro". Così Sergio Marchionne ha risposto ai giornalisti sulla fabbrica Irisbus di Valle Ufita (Avellino) che ha cessato la produzione a fine anno. Fiat Industrial continuerà a produrre autobus negli stabilimenti in Francia, Repubblica Ceca e negli altri siti europei del gruppo.  

Fiat Industrial, che comprende Iveco e Cnh e la divisione Irisbus, ha chiuso il 2011 con un utile della gestione ordinaria di 1,6 miliardi e un utile netto di 700 milioni di euro. Nel 2010 la gestione aveva un attivo di un miliardo e il netto era di 378 milioni di euro. Il fatturato è di 24,2 miliardi. E la buona salute del gruppo è stata confermata anche dal nuovo lancio di Magelys Pro, ultimo nato della famiglia di veicoli del segmento specialistico degli autobus Gran Turismo. Marchionne ha confermato i target "ambiziosi" per il 2012, aggiungendo che il gruppo continua a cercare un'alleanza "più probabile nel settore dei veicoli commerciali che in quello delle macchine agricole". Il titolo a Piazza Affari ha avuto un balzo del 4,77% a 8,135 euro.

http://www.repubblica.it/economia/2012/04/05/news/marchionne_non_produrremo_pi_autobus_in_italia-32816571/

A: Imperativo categorico, non comprare più bus della Fiat Industrial, prodotti all'estero. Allucinante che anche se ci sono utli la produzione venga delocalizzata. Questa crisi non ha insegnato nulla a questi bravissimi Top Manager.

Mario o Monti?

Un'anziana di 78 anni, Nunzia C. si è suicidata gettandosi dal quarto piano dell'edificio in cui viveva, in via Amilcare, a Gela (Caltanissetta) dopo aver ricevuto una pensione inferiore rispetto a quella incassata nei mesi precedenti. La donna fino a qualche mese fa percepiva all'incirca 800 euro mensili, ora ridotti a 600 euro. Questa – secondo i familiari – sarebbe stata la causa scatenante di una depressione culminata nel suicidio. La donna era convinta che non sarebbe riuscita ad arrivare a fine mese, e si è lanciata nel vuoto. Inutili i soccorsi. Indaga la polizia.

Complimenti a Mario Monti.
Bel genio il Professorone della Bocconi, aumentare la benzina, aumentare l'iva, ripristinare la tassa sulla prima casa, tagliare le pensioni ed aumentare l'Irpef, così ero capace pure io.
Ma se questo e' il top della Bocconi, come sono gli altri?!?!

Qualis pater, talis filius.

"Roberto Bossi, figlio del leader della Lega Nord, è stato condannato dal giudice di pace di Gavirate (in provincia di Varese) per ingiuria e lesioni: avrebbe insultato un militante 49enne di Rifondazione comunista che stava attaccando manifesti elettorali, lanciandogli contro, assieme a un altro giovane, anche un gavettone che conteneva candeggina. Lo ha reso noto il legale dell'esponente di Rifondazione, l'avvocato Massimiliano D'Alessio. Il figlio di Umberto Bossi dovrà versare un risarcimento di 1.400 euro."

Non si puo' pretendere che da Umberto Bossi vengano cresciuti figli civili, rispettosi ed educati… no?

Test match: Inter e Milan negano San Siro agli All Blacks e gli sponsors fanno festa

Altro che Champions League e zolle, il problema – come sempre – è il vile denaro. 

L'Italia non sfiderà gli All Blacks a San Siro. E' arrivata da poco l'ufficialità (lettera del Comune di Milano a Dondi), nonostante le diplomazie si siano freneticamente mosse in silenzio nelle ultime ore, ed è ormai certo che i campioni del mondo della Nuova Zelanda giocheranno a Roma il prossimo 17 novembre. Ecco i veri perché.

Come avevo già scritto settimana scorsa i primi a mettere il bastone tra le ruote a questo importantissimo evento per Milano sono stati Massimo Moratti e l'Inter. Ufficialmente i problemi riguardavano la rizollatura dello stadio e la concomitanza con la Champions League. Problemi futili, perché la rizollatura a novembre è prevista – e con il nuovo manto in parte in sintetico pure inutile – e perché l'Inter in Europa l'anno prossimo non ci sarà.

Dunque, quali sono i veri motivi per il veto neroazzurro? Semplice. I soldi. O, meglio, gli sponsor dell'Inter. A dire niet all'utilizzo di San Siro da parte del rugby, infatti, sono stati due nomi importanti. Nike (foto: infophoto) e Rcs Sport.

Sul primo il motivo appare ovvio. Gli All Blacks sono marchiati Adidas, l'Italia da luglio sarà marchiata Adidas. Il Milan, che ha dato il suo ok e che avrebbe voluto combinare qualche evento a Milanello con i tuttineri è marchiato Adidas. Serve aggiungere altro?

Il secondo per i non addetti ai lavori apparirà più oscuro come motivo. Rcs Sport è il partner per la gestione dei diritti di sponsorizzazione del club nerazzurro. E con ciò, direte? Ebbene, nel 2009 Rcs fu colei che organizzò – ottimamente – il match tra l'Italia e la Nuova Zelanda a San Siro. Dopo quell'esperienza, sull'onda dell'entusiasmo, la Fir – cioé Dondi – decise che si poteva fare tutto da soli, che era inutile dividere gli utili con Rcs, e ruppe i rapporti. Il risultato? Il flop del 2010 a Verona e non solo. Insomma, la parte organizzativa del gruppo cui fa parte la Gazzetta dello Sport (ora capite perché la Rosea negli ultimi 2 anni ha dato zero spazio al rugby!) se l'è legata al dito e, a tre anni di distanza, non ha intenzione di "regalare" San Siro alla Fir.

Ma, alla fine, anche il Milan non ha aiutato nelle trattative. Anzi, dopo aver garantito per settimane l'appoggio al progetto, oggi Adriano Galliani ha ritirato la sua – ormai certa – firma. "Troppo complessa", questa l'incredibile giustificazione dell'a.d. del Milan per motivare il voltafaccia dell'ultima ora. Insomma, se prima erano i neroazzurri a dire no, ora è l'intero calcio milanese ad aver negato l'occasione d'oro a Milano.

http://rugby1823.blogosfere.it/2012/03/test-match-linter-nega-gli-all-blacks-per-far-contenti-gli-sponsor.html

21 MARZO…IN RICORDO DELLE VITTIME DI MAFIA

Vi ricordiamo l'appuntamento di domani sera in oratorio alle ore 20.20 per la breve marcia in memoria delle vittime di mafia…alle 21 è tutto finito perchè inizierà la proiezione dell'ultimo film in rassegna INVICTUS. abbiamo invitato i ragazzi delle scuole, contiamo su un'adesione in massa ….speriamo di essere tantissimi…
grazie a tutti
vi aspettiamo….
 
Presidio Libera "G. Di Matteo" Saluggia
——————–
Tutti invitati!!! -ap-

21 MARZO…IN RICORDO DELLE VITTIME DI MAFIA

Ciao a tutti…
mercoledì 21 marzo 2012 ricorre la XVII giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle Mafie. Per sottolineare il ricordo di queste vittime innocenti abbiamo organizzato una marcia silenziosa che si snoderà per le vie del centro di Saluggia. Per questo vi diamo appuntamento a Mercoledì 21 marzo alle ore 20.20 nel Cortile Oratorio per l’inizio della marcia. Il silenzio verrà interrotto soltanto dalla lettura dei nomi di tutte le vittime delle mafie. Percorreremo insieme la strada passando da Via Fiume, sosteremo in Piazza Municipio, Via Don Cerruti, Via San Giovanni, ritorno in Oratorio.
Al termine della marcia ci sarà l’ultima proiezione del Cineforum 2012. Il film in calendario è INVICTUS. Al termine dibattito e riflessione guidata da Don Franco Patrevita. Chiediamo a genitori, ragazzi, insegnanti di partecipare numerosi per dare forza all’iniziativa. Ricordare insieme queste vite spezzate dalla violenza e dalla crudeltà sia un momento di forte unità tra di noi.
Vi aspettiamo in tantissimi!

Il Senso del Rugby.

Una serie di considerazioni sul rugby, partendo da un’episodio successomi poco fa.
Parlando ad giocatore con ruolo ala gli ho detto “quando sei sulla linea dei 5 metri sei troppo vicino al fuori e la tua corsa e’ prevedibile, devi rientrare verso il centro del campo o incrociare”, non era un consiglio, ma una spiegazione di una situazione generica di gioco, correre verso la linea del fuori non e’ producente, si va a consegnare la palla in mano all’avversario. E da dietro un giocatore di mischia mi apostrofava “bravo, così gli arrivano addosso 7 giganti che lo ammazzano”.

Questo mi ha decisamente colpito, ma ero in una situazione in cui non era il caso seminare zizzania, ma sono rimasto spiazzato dalla risposta del giocatore di mischia. Chi conosce i meccanismi del gioco del rugby sa benissimo che il giocatore di mischia ha detto una stupidata, l’ala una volta arrivata vicino al fuori deve rientrare per evitare di farsi portare fuori (consegnando la palla all’avversario) e ricongiungersi con il sostegno che deve arrivare (anche dalla nostra parte devono arrivare 7 giganti!).

Ma l’affermazione del giocatore di mischia cosa ci evidenzia? E’ stato spiegato quale e’ il senso del gioco del rugby? Sono stati, in 4 anni, insegnati i principi del gioco? Abbiamo creato dei giocatori di rugby? Siamo riusciti a cancellare la paura dell’avversario, del farsi male ed a infondere altruismo, solidarietà e sacrificio? Abbiamo insegnato che e’ prioritario conservare il pallone e non scappare dagli avversari? Cercare l’aiuto dei compagni e non confidare sulle proprie forze per evitare il contatto ed il farsi male? Credo che in questi quasi 4 anni di rugby abbiamo sbagliato nel trasmettete quale sia effettivamente il senso del rugby.

Conservare la palla, cercare e dare sostegno e continuità, avanzare, questo e’ il rugby. Dobbiamo cambiare target, dobbiamo iniziare a formare giocatori di rugby.

RIP, Moebius


Jean Giraud, the comics artist who worked under the name Moebius, has died at the age of 73. Moebius defined the style of Metal Hurlant/Heavy Metal, a surreal, madcap, sometimes grotesque science fictional visual style that is often imitated but which Moebius himself produced to high spec and in such great amounts. On Tor.com, art director Irene Gallo remembers him: "He was a particular favorite among his fellow artists. Many creatives and readers will mourn his passing." Neil Gaiman also has words on his passing:

I couldn’t actually figure out what the Moebius stories were about, but I figured that was because my French wasn’t up to it. (I could get the gist of the Richard Corben Den story, and loved that too, and not just because of the nakedness, but the Moebius stories were obviously so much deeper.)

I read the magazine over and over and envied the French because they had everything I dreamed of in comics – beautifully drawn, visionary and literate comics, for adults. I just wished my French was better, so I could understand the stories (which I knew would be amazing).

I wanted to make comics like that when I grew up.

I finally read the Moebius stories in that Metal Hurlant when I was in my 20s, in translation, and discovered that they weren’t actually brilliant stories. More like stream-of-consciousness art meets Ionesco absurdism. The literary depth and brilliance of the stories had all been in my head. Didn’t matter. The damage had long since been done.

I recently reviewed The Incal, Moebius and Jodorowsky's bizarre, classic, lately reprinted science fiction comic.

http://boingboing.net/2012/03/10/rip-moebius.html

Jean Giraud più noto con gli pseudonimi di Moebius e di Gir (Nogent-sur-Marne8 maggio 1938 – Parigi10 marzo 2012[1][2]) è stato un fumettista francese.

È considerato uno dei più importanti disegnatori di fumetti al mondo ed è noto soprattutto per le sue storie fantastiche – fantascientifiche.

http://it.wikipedia.org/wiki/Jean_Giraud

——————————————————————–
A: Addio Moebius!