Il governo salva Geronzi Tanzi e Cragnotti

Sorpresa nel decreto Alitalia: reati non perseguibili se non c’è il fallimento. Ad accorgersene per prima Milena Gabanelli, l’autrice della trasmissione Report.

ROMA – Un’altra? Sì, un’altra. E per chi stavolta? Ma per Cesare Geronzi, il presidente di Mediobanca negli impicci giudiziari per via dei crac Parmalat e Cirio. La fabbrica permanente delle leggi ad personam, col marchio di fedeltà del governo Berlusconi, ne produce un’altra, infilata nelle pieghe della legge di conversione del decreto Alitalia. Non se ne accorge nessuno, dell’opposizione s’intende, quando il 2 ottobre passa al Senato. Eppure, come già si scrivono i magistrati nelle maling list, si tratta d’una “bomba atomica” destinata a far saltare per aria a ripetizione non solo i vecchi processi per bancarotta fraudolenta, ma a bloccare quelli futuri.

Addio ai processi Parmalat e Cirio. In salvo Tanzi e Cragnotti. Salvacondotto per l’ex presidente di Capitalia Geronzi. Colpo di spugna anche per scandali di minore portata come quello di Giacomelli, della Eldo, di Postalmarket. Tutto grazie ad Alitalia e al decreto del 28 agosto fatto apposta per evitarne il fallimento. Firmato da Berlusconi, Tremonti, Scajola, Sacconi, Matteoli. Emendato dai due relatori al Senato, entrambi Pdl, Cicolani e Paravia. Pronto per essere discusso e approvato martedì prossimo dalla Camera senza che l’opposizione batta un colpo. [Continua…]

Che dite, è più un “No comment” o un “Si comment”? In ogni caso, complimenti al centro destra italiano, che non perde occasione per curare i propri interessi a discapito del Popolo Italiano.
E pensare che Silvio aveva detto che chi votava a sinistra (Comunisti!) era un coglione… mi sa che si era sbagliato! Forza Italia!

Aggiornamento 09/10/2008
Tremonti: “Via la salva-manager o il ministro dell’Economia se ne va”
Uhm… Gatta ci cova…

1 thought on “Il governo salva Geronzi Tanzi e Cragnotti

  1. Anonimo

    C’è anche stato chi ha detto che: “è scientificamente provato che i coglioni sono sempre più numerosi delle teste di cazzo”.
    In ogni modo non ti fidare di Milena Gabanelli… E’ ancora peggio di Berlusconi, ha una faccia come il culo e per quanto riguarda la sua trasmissione, “REPORT” è solamente un mezzo per trasmettere informazioni assolutamente false!

    Francesco

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.